Skip to content

Uno studio sul fetish per i piedi femminili e affini scenari Femdom/Bdsm

novembre 14, 2011

Dopo anni di osservazioni, indagini ed analisi condotte sulla personale deformazione feticista e su quella di persone con medesime manifestazioni parafiliache l’autore di queste pagine ha iniziato una piccola avventura editoriale che lo ha portato a pubblicare una prima versione in formato digitale delle sue analisi formulate sulla fenomenologia feticista legata ai piedi femminili e agli scenari Femdom/BDSM che spesso vi si accompagnano.

“Profumo di zoccoli”  è una lettura gratuita.

copertinalibrofeticismo (sopra: anteprima della copertina del libro di Doctor R. sul retifismo e gli scenari femdom/BDSM)

Il saggio in formato digitale e prelevabile dal menu Download del blog. Per accedere ai contenuti del libro è necessario inviare una e-mail all’autore del blog in cui si richiede la  password di accesso al libro (tempo di risposta: entro 30 gg.)

Do you understand italian? Read my book! Send your request and I will reply within 30 days.

ARTICOLI E RECENSIONI di Doctor R. 

https://www.facebook.com/profile.php?id=1781156112

Annunci

From → Articoli

26 commenti
  1. La copertina già mi conquista e il titolo! Geniale.
    Lo attendo già *_* con ansia!

    • …ti ho lasciato un regalino nella tua casella di posta elettronica, ok?

      • Dario permalink

        Ciao, sarei interessato alla lettura del tuo libro. Come posso fare?
        Grazie.

      • Le ho spedito l’informativa d’accesso alla lettura del libro al Suo indirizzo e-mail.

  2. La foto di copertina non mi piace per niente, a saperlo te ne avrei fatta una in esclusiva mondiale ahah però super in bocca al lupo per il progetto!!

  3. Grazie ragazze per i vostri primi commenti, critici ed entusiasti. La scelta della foto della copertina ha seguito precisi criteri legati alla parafilia di cui si argomenta all’interno del libro. La scelta del modello di calzatura non si è basata sulla bellezza del modello, ne tanto meno sull’eleganza sexy che contraddistingue sandali e decolleté in genere, ma ha focalizzato la sua attenzione sulle valenze feticistiche, mettendo in maggiore contrasto la sensuale eleganza ed armonia di gambe e piedi femminili.

  4. Sono le scarpe ad essere brutte, ovviamente secondo me, ma capisco la scelta!!

  5. All’interno del libro ho inserito anche altre foto, non molte per la verità, e tra queste forse troverai anche un decolleté sexy ed estremo , che potrebbe piacerti.
    In una eventuale prossima riedizione potrei pensare di coinvolgerti con una dissertazione sulle calzature più sexy…e allora…

  6. Io lo voglio leggere, sono una scimmia curiosa e così mi stai facendo impazzire, non mi dire altro finché non sarà disponibile, lo dico per il bene comune, potrei diventare molesta 🙂

  7. ross permalink

    grandissimo Dr!!
    complimenti mi piacerebbe leggerlo !!
    per capire se sono ok o è il mondo bigotto…
    e e se c è una via di uscita per noi.. considerati come folli!!

    • grazie ross,
      se tutte le persone, feticiste e non feticiste, fossero entusiaste come te io ne scriverei anche 1000 di saggi come questo!

  8. Dottor R, mi piacerebbe leggere il tuo libro…potrei averne una copia? Mille grazie!

  9. Ti ho inviato l’informativa di accesso al libro sul tuo indirizzo personale di posta elettronica.

    Importante!
    Ricordo a tutti gli interessati alla lettura che possono fare richiesta del libro all’autore solo a mezzo e-mail.
    Per motivi logistici il blog dovrebbe essere utilizzato solo per commenti e contatti non inerenti il libro in oggetto.
    Ringrazio tutti per la comprensione e collaborazione nel rendere migliore il mio servizio di risposta alle richieste pervenute.

  10. gianulisse permalink

    Dici che il blog dovrebbe essere utilizzato solo per commenti ……. e allora commentiamo.
    L’ho letto e, in effetti, con qualche difficoltà, come avevi preannunciato.
    Apprezzata la scelta, coraggiosa, di raccontare se stessi, soprattutto con riferimento ad un’età della quale non avevi piena coscienza e controllo, insomma davvero intima.
    Io non l’avrei fatto.
    Ho sorriso vedendo foto che ho già visto tante volte (anche il web è piccolo).
    Un po’ ridondante in alcuni passaggi: sembra che tu abbia voluto mettere ordine a tutti i costi nella tua conoscenza ed esperienza.
    Da quanto letto, sembri una brava persona, seria e scrupolosa, con una prima vita definita ma, intimamente, incompleta e desiderosa di essere “adottata” da una comprensiva, brava e seria Femmina che “senta”, in modo complementare, ciò che tu senti: sembra che tu abbia destrutturato un puzzle di cui hai chiara la figura ma ti manca un pezzo e, soprattutto, la voglia di completarlo.
    Sembri “vero” (non voglio dire che non lo sei ma che lo sembri anche ….. trattandosi di scrittura …. sicuramente più di quanto/come raccontato dalla palindroma Aba): questo è stato un pregio.
    Secondo me, la passione è stata sopraffatta da una ricerca tendente alla tassonomia, però magari mi sbaglio è solo un modo di scrivere o di essere.
    Il colpo finale con la sempre eccelsa (e reale) Elisa Visconti: un’inaspettata (per il personaggio di cui trattasi) genialata.
    Più che il Profumo di zoccoli resta una voglia di “Femdom”.
    Mi è stato utile, l’ho gradito.

    Un sorriso finale, solo per te.
    L’altra sera, ho visto “1921 – Il mistero di Rookford”: bel filmetto, bel finale (niente Oscar, eh).
    La bella Rebecca Hall svela le sue grazie ma …… un’inquadratura assassina sui suoi piedi ………. quasi un balzo sulla poltrona!! Niente fetish, ne’ Femdom, solo passione voyeristica e bisogno dell’altro: per un’assurda associazione tempo/mentale ho pensato al Doctor R..
    Per dire che un commento, un saggio, uno sguardo su questo mondo lo trovi dappertutto ed aiuta a vivere. Grazie.

    Un caro saluto.

  11. Gianulisse, il tuo commento mi ha lusingato e mi ha fatto sentire orgoglioso di essere riuscito a muovere qualcosa nel lettore. Parli di tassonomia, e devo ammettere che troppo spesso nel corso delle mie analisi e racconti, forse anche in modo forzato, mi ci sono buttato a capofitto.
    L’esigenza di dovere incasellare tutto, anche l’irrazionale, è una caratteristica della mia personalità, e sarebbe stato impossibile non ritrovarla all’interno del libro.
    E’ vero, ho avuto molto coraggio ad espormi, sebbene protetto dietro il volto di una maschera. Ma in questo mio essere attore “vero”, interprete di storie reali, penso di essere riuscito ad esprimere bene questa parte oscura della mia personalità. Sulla ridondanza non sono riuscito altrettanto a migliorare la scorrevolezza dei testi. Forse non ho voluto, ho preferito restare genuino alla prima “stesura di getto” e mi sono lasciato prendere dalla smania di uscire prima possibile con la pubblicazione digitale. Se avessi tardato qualche mese l’impaginazione ne avrebbe senza dubbio guadagnato, ma così non è,stato e nonostante ciò sono contento ugualmente del risultato ottenuto.
    La Femmina di cui parli esiste, e mi considero molto forunato ad averla incontrata sulla mia strada, ma come in tutte le storie e coppie di questo mondo esiste sempre uno scarto tra realtà e fantasie, tra desideri esauditi e non appagati, tra pulsioni ed emozioni. La mia ricerca interiore è partita anche dal confronto con l’altro sesso, anche in relazione con questa “Femmina” e il suo intimo universo. Molti pezzi del puzzle hanno trovato una chiara collocazione, ma restano alcuni frammenti per completare l’immagine. L’obiettivo della mia ricerca è trovarli.

    p.s. non ho mai visionato quel film…grazie per la dritta, prima o poi lo dovrò vedere!

  12. luigi permalink

    Salve dottore, come faccio ad avere la password del suo libro?

  13. salve! è possibile avere la password per la lettura del saggio?
    grazie!

    • L’informativa di accesso alla lettura Le verrà inviata all’indirizzo e-mail col quale si è registrata in wordpress.

  14. Io diffido di quelli che ti vogliono per forza adorare i piedi ahahah, però mi interessa il tuo libro!

    • Questo libro non é il risultato dello sfogo intellettualoide o represso di un feticista dei piedi, che desidera solo adorare i piedi di una donna.
      Profumo di zoccoli è un viaggio nel mondo del fetish per i piedi femminili a partire dalle esperienze dell’autore, nel tentativo di comprendere l’origine di questa passione…
      non diffidare ma immergiti nella lettura. Mi auguro che anche tu possa trovare qualche valido spunto di riflessione.

  15. Eccomi qui. Posso dirti che per esperienza ho conosciuto sempre e solo uomini che hanno il culto dei piedi o delle scarpe femminili. Io invece sono l’unica ad avere il culto delle scarpe maschili ( un certo tipo di scarpe, boots per la precisione, inclusi quelli da centauro) e che altri miei fetish nella scena italiana proprio non esistono. Io trovo che la copertina e il titolo invece siano molto originali. Io sono stufa di vedere i soliti sandali a stiletto leccati dagli slaves. Di rado mi è capitato per esempio, e sempre in siti stranieri, di vedere piedi sporchi o scarpe strausate, culto di persone che forse hanno il piacere del “vissuto” e non solo dell’estetica di un piede o di una scarpa. Anche il feticismo degli odori qui in italia è quasi sconosciuto. Farò una approfondita lettura del tuo testo e vedrò se c’è qualcosa che ancora non conosco 🙂

    • Buonasera Amleta, spero che la lettura del mio saggio possa contribuire ad ampliare il tuo bagaglio di conoscenze su questi temi e a saziare anche qualche tua curiosità.
      L’informativa di accesso alla lettura del libro ti è stata inviata all’indirizzo della email che mi hai spedito.

      • Grazie 🙂

      • E’ sempre un piacere incontrare persone interessate ad approfondire temi tanto controversi e avvolti dai tabù.
        Grazie per avere mostrato il tuo interesse 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: